Lingua

Prenota online

Scavi archeologici di Ercolano

Veduta_di_Ercolano_2L’antica città di Ercolano fu seppellita da una coltre di cenere, lapilli e fango durante la terribile eruzione del vesuvio del 79 subendo lo stesso destino di Pompei, Stabiae ed Oplonti.
Il suo ritrovo fu casuale in seguito a degli scavi per la realizzazione di un pozzo nel 1709. Dopo fasi alterne di indagini gli scavi cominciarono nel 1927 grazie ad Amedeo Maiuri. I reperti sono per di più ospitati presso il museo archeologico nazionale di napoli. E’ possibile visitare un museo archeologico virtuale che mostra Ercolano prima dell’eruzione.